Il Premio Strega Poesia tra le faggete silenziose della Foresta Umbra

by redazione

Mentre a Vieste FestambienteSud, il festival itinerante di Legambiente per il Sud Italia, sta vivendo il suo clou finoal 5 agosto con un progetto speciale che collega il Brasile e l’Italia sotto la direzione artistica di Chiara Civello e poi con il giovane attore Giuseppe Armillotta che presenterà il monologo Acquazzone come evento di saluto a Vieste all’alba dell’ultimo giorno, l’immenso patrimonio naturalistico del Gargano, rappresentato principalmente dalla Foresta Umbra, ospiterà il 2 agosto la manifestazione Foresta dei Poeti con i finalisti del Premio Strega Poesia.

I cinque autori finalisti: Vivian Lamarque, Silvia Bre, Stefano Simoncelli e in collegamentovideo Umberto Fiori e Christian Sinicco, che si contenderanno il prestigioso Premio promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Strega Alberti Benevento, in collaborazione con Gabinetto VieusseuxBPER Banca Parco archeologico del Colosseo, porteranno le loro poesie tra le faggete silenziose della maestosa foresta, patrimonio mondiale dell’umanità. A moderare l’incontro sarà Andrea Cortellessa, membro del comitato scientifico del Premio. L’appuntamento per partecipare  all’evento è domattina alle 10 presso l’Elda Hotel.

Non è un caso che sia stata scelta la Foresta Umbra come tappa di un lungo tour del premio Strega Poesia che si concluderà il prossimo 5 ottobre, a Roma, presso il Tempio di Venere e Roma all’interno del Parco archeologico del Colosseo. Le poesie in gara toccano le tematiche ambientali, l’ambiente è molto sentito e le sensibilità personali dei poeti hanno molto a che fare con gli alberi.

Come ad esempio nelle poesie di Vivian Lamarque che, nel volume L’amore da vecchia (Mondadori) si esprime coinvolgendo una realtà animale e vegetale, o la città con i suoi riti anche quotidiani, e poi luoghi di mare, viaggi, ricognizioni sensibilissime in uno spazio/tempo autobiografico. O anche in una poesia del libro di Christian Sinicco, Ballate di Lagosta (Donzelli), in cui l’autore si sofferma sul tema della vegetazione.

Altre poesie della cinquina finalista fanno riferimento a un momento più politico nel loro rapporto con la natura, altri a un rapporto più intimo, come in Le campane (Einaudi) di Silvia Bre, Autoritratto automatico (Garzanti) di Umberto Fiori e Sotto falso nome (Pequod) di Stefano Simoncelli.

Il 2 agosto il programma prosegue a Vieste con un doppio concerto. Si comincia con la cantante Barbara Casini e il sassofonista Javier Girotto, che in Terra Brasilis, accompagnati da Seby Burgio al pianoforte, compiono un percorso attraverso il Brasile, da Nord a Sud, dal mare al “sertão”, con un’apertura verso lo sconfinato mondo musicale latinoamericano. A seguire il nuovo e inedito live del duo As Madalenas, alias Cristina Renzetti & Tatiana Valle si arricchisce di colori e energia grazie a due strumentisti straordinari come il batterista e percussionista Bruno Marcozzi e Gabriele Mirabassi, uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale.

Altra leggenda della musica brasiliana, il agosto a FestambienteSud arriva Marcos Valle, bossanovista di seconda generazione che sulle orme di Gilberto e Jobim, ha viaggiato intorno al mondo diventando un punto di riferimento anche per le generazioni successive, dai musicisti legati all’acid jazz inglese come Jamiroquai, Galliano, Incognito fino a Jay-Z, Kanye West, Madlib e molti altri. Un monumento insomma, che torna in Europa nell’anno del compimento dei suoi ottant’anni e in concomitanza della ristampa celebrativa per il 20° anniversario del suo classico moderno Contrasts del 2003.

Il 4 agosto l’ospite è un altro grande protagonista della musica brasiliana e internazionale: Jacques Morelenbaum, violoncellista e compositore dal tocco sublime, uno di quegli artisti che ha contributo a costruire il ponte di congiunzione tra il Brasile e tutto il mondo, con collaborazioni tra le tante con Antonio Carlos Jobim, Caetano Veloso, Gilberto Gil e Ryūichi Sakamoto. A FestambienteSud  suonerà conChiara Civello a quasi quindici anni di distanza dal loro primo incontro artistico in studio nel 2009, quando hanno registrato insieme Non avevo capito niente, la canzone scritta da Chiara Civello e arrangiata dal musicista che ha segnato il suono della musica brasiliana moderna. Ora, per questa speciale occasione,torneranno a emozionare il pubblico dal vivo con la partecipazione dell’Orchestra della Magna Grecia, ripercorrendo insiemequel ponte che da anni ormai consolida l’amicizia musicale tra Italia e Brasile.

A fine concerto, ogni serata si concluderà con le selezioni musicali di Dj Meme, uno degli artisti e producer più noti della scena musicale brasiliana con quindici dischi d’oro, ventitré dischi di platino e collaborazioni con artisti come Mariah Carey, Toni Braxton, Dido, Desiree, Ricky Martin e Mario Biondi, solo per citarne alcuni.

Tutti concerti saranno introdotti dal giornalista Rai ed esperto conoscitore della musica e della cultura brasiliana Max De Tomassi, che condurrà da Vieste la sua trasmissione TorsidaRadio1 in diretta su Rai Radio1.

FestambienteSud gode della media partnership della RAI, de la Nuova Ecologia e di TVA. È sostenuto dai Comuni di ViesteRignano GarganicoSan Giovanni RotondoMonte Sant’Angelo e Mattinata, dai main partner Acquedotto Pugliese e Fondazione Monti Uniti di Foggia, Siamo in attesa anche della definizione del sostegno da parte della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese. Gode del patrocinio dell’Ambasciata del Brasile a Roma e dell’Instituto Guimarāes Rosa. Numerose le aziende che ci sostengono, in alcuni casi con un partenariato che si sta consolidando negli anni: Fortore Energia, M2 Energia, Ilos Energy, Statkraft, Sotto le Stelle, Tecneco, Progeco, Auto di Carlo, Locanda del Carrubo, Elda Hotel, Hotel Pizzomunno, Hotel Parco delle Rose, Hotel Falcone, Hotel delle More, Hotel i Melograni, White Hotel, Hotel Falcone, Hotel le Ginestre, Agriturismo Monte Sacro, Ristorante Antica Piazzetta. Si realizza, inoltre, grazie alla preziosa ospitalità da parte dei gestori o proprietari dei diversi siti, come la comunità francescana del Convento di San Matteo, la parrocchia di Sant’Onofrio Anacoreta di San Giovanni Rotondo, la comunità monastica di Santa Maria di Pulsano, la famiglia Sansone a Mattinata, l’Hotel Elda in Foresta Umbra. Ringraziamo Il festival Viator per la collaborazione per le passeggiate concerto di Mattinata e il Premio Strega per aver scelto FestambienteSud come contesto per una tappa dei poeti finalisti del premio per la poesia, il Gal Gargano e il comune di San Marco in Lamis per il patrocinio gratuito concesso e i numerosi volontari che come ogni anno ci daranno una preziosa mano.

You may also like